I fumetti comici rappresentano una vera e propria tradizione per chi è appassionato di disegno fumettistico. Il motivo è presto detto: di solito i personaggi comici sono anche i più semplici da disegnare e, per questo, la concentrazione del lettore è più incentrata sulla parte testuale. Ciò non significa, però, che la componente grafica sia posta in secondo piano. Linee semplici, ma d’effetto e battute immediate: questa è la ricetta che, nella maggior parte dei casi, rappresenta la chiave del successo di un fumetto comico.

Il primo sito di annunci di compra-vendita tra privati dedicato al mondo gaming a 360°.

Iscriviti gratuitamente e inizia a fare affari.

Paperino, Mafalda, Charlie Brown, Lupo Alberto, Snoopy, Peanuts, Cattivik, Zerocalcare, sono alcuni esempi di fumetti comici più famosi e sempre ben graditi al pubblico.

Le principali case editrici

Sebbene non rientrino in modo inequivocabile nel genere comico, i fumetti della Walt Disney hanno fatto la storia. Potrebbero essere ricompresi anche nel genere classico, ma nella categoria in analisi non stonano affatto, viste molte battute “ciniche”, “fredde” e simpatiche, specialmente di Zio Paperone e di Paperino. La Walt Disney ha praticamente fatto scuola e sono molti i fumetti che potrebbero essere definiti tra il comico e il grande classico.

Un’altra casa editrice rinomata per la pubblicazione di fumetti comici è l’americana Fantagraphics Books che ha gestito per la maggior parte la stampa di Peanuts, ripresa poi in Italia da Baldini e Castoldi.

L’Italia è un Paese molto avanti per quanto concerne l’editoria dei fumetti comici: Bao Publishing è la casa editrice milanese di Zerocalcare nata nel 2009 che ha saputo ritagliarsi uno spazio importante nel settore, mentre Panini Comics non solo ingloba nel proprio gruppo Marvel Italia, ma rappresenta il colosso che ha pubblicato Lupo Alberto e Rat-Man.

In Italia esistono, in generale, moltissime altre case editrici di fumetti, ma non tutte sono specializzate “nella risata”. Ecco perché le più rinomate sono relativamente poche, in grado di puntare su un lavoro qualitativo eccellente e curato in ogni dettaglio che viene riconosciuto dai lettori.

I principali fumetti comici

  • The Peanuts: dalla matita di Schulz sono usciti personaggi del calibro di Charlie Brown, Snoopy, Linus, come molti altri della serie Peanuts. Inizialmente le storie prevedevano quattro personaggi che sono poi divenuti “minori” col tempo. La concentrazione, infatti, era orientata principalmente sui tre sopra indicati. Oltre alla comicità, emergono caratteri diversi che mettono in mostra simpatia, saggezza, timidezza, timori. Uno dei segreti del successo di Peanuts è rinchiuso proprio dentro questa visione della vita che interessa ciascuno di noi. I lettori hanno iniziato a vedersi nei diversi protagonisti e immedesimarsi nelle storie di questi “bambini” che rimangono sempre tali nonostante il tempo che passa, seppure con molti ragionamenti da “piccoli adulti”.
  • Lupo Alberto: è l’esempio di un successo che arriva “quasi” per caso. Il protagonista del fumetto, nell’idea iniziale, non sarebbe dovuto essere Lupo Alberto, il quale era visto come un personaggio qualsiasi delle storie. Fu l’intuizione di Alfredo Castelli, redattore di una rivista, che volle pubblicare una striscia dedicata a questa figura, facendola così diventare assoluta protagonista. Il mitico lupo azzurro subisce una evoluzione grafica col tempo che lo rende più simpatico, perfettamente in linea con la sua personalità grintosa, indipendente, un pizzico anticonformista e molto ironica.
  • Zerocalcare: anche in questo caso il successo arriva in seguito a una casualità, dovuta soprattutto alla scelta del nome. In realtà la persona che sta dietro il protagonista si chiama Michele Rech ed è toscano. Lui stesso ha deciso il suo nickname per partecipare a un forum online e da qui è nato il suo successo, ispirato da uno slogan pubblicitario di alcuni anni fa. Spesso i racconti proposti sono di genere autobiografico.
  • Paperino: le avventure di Paperino, Zio Paperone e Qui, Quo, Qua, sono ormai “best seller”. Il target di riferimento per questo genere di fumetto è più orientato ai bambini, ma anche gli adulti non disdegnano affatto tale tipologia. Si tratta di storie leggere e simpatiche, in grado di porre in risalto alcuni aspetti della vita di tutti i giorni come, ad esempio, il “tanto da fare” di Zio Paperone, la distrazione e la sbadataggine di Paperino, la spensieratezza, ma anche la saggezza, dei tre nipotini.
  • Mafalda: il fumetto di origine sudamericana è edito in Italia prima da Feltrinelli, poi da Bompiani, alla fine degli Anni Sessanta. Dal punto di vista grafico e di storie non si discosta molto da Charlie Brown, ma quello che diversifica è la diversa visione della vita. Mafalda non vuole distaccarsi troppo dall’essere bambina e non ha piacere ad integrarsi con il mondo reale. Il fumetto Mafalda ha dato origine anche a cartoni animati, decretandone, ulteriormente, il successo.
  • Rat-Man: uno dei fumetti italiani meglio riusciti al punto di prendere dei riconoscimenti che lo pongono tra i migliori. La casa editrice Panini Comics, grazie alla matita di Leo Ortolani, ha pubblicato uno dei fumetti comici più apprezzati di sempre. Rat-Man è un eroe tragico che potrebbe incarnare molte persone del monto attuale, con tanto di umorismo demenziale, ma al tempo stesso intelligente. Non di facile stesura, ha incontrato il favore del pubblico.

Il primo sito di annunci di compra-vendita tra privati dedicato al mondo gaming a 360°.

Iscriviti gratuitamente e inizia a fare affari.

Ultimi annunci pubblicati

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi

Registrati

Reimposta la password

Inserisci il tuo nome utente o l'indirizzo email, riceverai un link per reimpostare la password via email.